Cos’è il Forex Trading ?

Quando parliamo di Forex (Foreign Exchange o FX) , o meglio di trading sul mercato Forex, ci riferiamo  al fatto di speculare sul mercato dei cambi e delle valute e divise estere quindi sul mercato dei cambi.
Per “mercato” si intende quel luogo dove si vendono e si comprano beni.
Come nel mercato azionario si scambiamo azioni, così nel mercato Forex si vendono e si comprano valute internazionali. Per cui sarà possibile comprare Dollari vendendo Euro, o vendere Sterline e acquistare Euro e cosi via.
Con un turnover di 2.5 trilioni di dollari, il mercato Forex è il mercato più grande ed in maggiore espansione attualmente esistente.

Chi partecipa al mercato Forex (Forex Market) ovvero al mercato dei cambi e delle valute estere?

I partecipanti sono principalmente le banche centrali, le banche commerciali, gli investitori istituzionali, gli hedge funds  ed infine gli investitori privati.

Come speculare e guadagnare sul mercato Forex

L’obiettivo del trading su Forex è quello di ottenere profitti e guadagnare sfruttando le oscillazioni dei prezzi delle valute. Si stima che il 90% delle contrattazioni sul mercato Forex abbiano carattere esclusivamente speculativo (ovvero si trae profitto dai movimenti del tasso di cambio effettuando operazioni di acquisto e di vendita) mentre la restante parte dei movimenti sono a scopo commerciale o di copertura. Questo fa si che il mercato FX risulti un mercato estremamente liquido. 

Sia chiaro, che nel trading su Forex non avviene la consegna fisica delle valute acquistate o vendute, piuttosto si scambiano dei contratti  sulle divise. Le due parti del contratto sono il trader da una parte e il broker dall’altra.

Quali sono gli elementi del contratto Forex

Come abbiamo detto prima, ogni operazione sul mercato forex, sia di vendita che di acquisto è un contratto vero e proprio tra il trader e il market maker. 

Gli elementi di tale contratto sono:

  1. La coppia di valute (currency pair) (la divisa la vendere e la divisa da acquistare)
  2. Il tasso di cambio (exchange rate)
  3. L’ammontare dell’operazione