BP Prime è un broker e un marchio commerciale gestito dalla società Black Pearl Securities Limited con sede a Londra. L’intermediario è autorizzato dalla FCA e dal 2015 è registrato anche negli elenchi Consob con il nr 4269. Fin dal suo debutto ha incentrato l’attività su un’offerta di trading online di semplice accesso, con possibilità di personalizzazione in funzione dei livelli di esperienza dei traders. La sua proposta è indirizzata soprattutto verso l’Europa, l’Asia e il Sud America.

Strumenti finanziari e piattaforme

Il broker è specializzato nel trading Cfd, su Forex, materie prime e criptovalute. Le opinioni sui costi e commissioni avendo carattere fortemente personale, possono essere discordanti, per cui ci concentreremo sui dati oggettivi relativi a ciò che offre.

logo bp prime
Sul forex la scelta può ricadere sulle major, sulle minor ed anche sulle esotiche, con spread a partire da 0.3 pip (ovviamente le major sono quelle con spread più bassi) fino a 193 pip (per le exotic EUR/TRY). In tutto si hanno 27 coppie di valute.

Per i Cfd su indici si può scegliere tra 10 indici mondiali ed in questo caso lo spread parte da 0.5 pip fino a un massimo di 12 pip. Invece per le materie prime si hanno 4 alternative con spread compresi tra 0.04 e 0.27 pips. Infine per le criptovalute si hanno 4 tipi di monete che sono Bitcoin, Ethereum, Litecoin e Ripple con commissioni fisse (in dollari Usa). Nel dettaglio sono:

  • Bitcoin 3.5$
  • Ethereum e Litecoin 2.5$
  • Ripple 0.0075$

(Fonte: Bp Prime – Data: 30 settembre 2019)

Piattaforme

Come piattaforme si va molto sul classico in quanto è possibile fare trading solo con la Mt4 che è disponibile sia per Pc che per il trading Mobile. Ricordiamo che la Mt4 è compatibile con gli Expert Advisor, consente ampia personalizzazione e creazione di un sistema di trading a seconda della propria strategia e nel rispetto dei propri livelli di esperienza maturati. Infine il Tool permette di utilizzare più di 50 indicatori di mercato, possibilità di apertura di varie finestre e differenti grafici, ecc.
schermata Mt4 Trading Mobile

Account e conto demo

La prima distinzione va fatta tra il conto per clienti professionali e quello rivolto alla clientela retail. A quest’ultima sono riservati tre differenti tipi di conto, che variano in funzione soprattutto dell’importo di deposito raggiunto. Vediamo le differenze principali nella tabella successiva:

Conto Standard Conto Pro Conto Prime
Deposito Minimo 5.000 $/€/£ (Il deposito minimo può essere anche di 1000 euro ma solo se il versamento avviene con bonifico.) 10.000 $/€/£
Commissioni variabili
0
in funzione del volume di trading
Lotti
a partire da 0.01
Stili di Trading
anche One click trading e trading dal grafico
Leva massima
variabile in relazione al tipo di sottostante scelto

(Fonte: Bp Prime – Data: 30 settembre 2019)

Il conto prime è l’unico che permette di investire sulla liquidità in modo diretto e quindi non prevede l’applicazione di soli spread fissi (che sono comunque più bassi rispetto a quelli degli altri due tipi di conto) ma anche di commissioni variabili che sono calcolate in modo diverso sia in funzione del sottostante che del volume di trading. Tra le caratteristiche relative ai conti di Bp Prime troviamo anche:

  • possibilità di negoziare microlotti;
  • accesso diretto al mercato;
  • supporto disponibile tutti i giorni con l’impiego di differenti canali.

E’ offerta anche la possibilità di aprire un conto Demo. Per farlo è sufficiente solo la registrazione (necessaria poi anche per poter fare trading con i soldi reali), avendo a disposizione 10 mila (euro, dollari o sterline) di conto virtuale per provare la piattaforma, affinare strategie, ecc. Il conto demo non ha una durata ma solo se si rispetta il limite di entrarci almeno una volta nell’arco di 10 giorni

Il conto per i clienti professionali va richiesto dopo l’apertura che deve avvenire sempre come cliente retail. Questo verrà accordato dal broker inglese solo se si hanno i requisiti di comprovata esperienza sia come conoscenze maturate, che per volume di trading effettuato in passato o per aver ricoperto posizioni professionali atte a maturare competenze di elevato livello in ambito finanziario. L’account professionale usufruisce di livelli di spread più bassi e possibilità di uso di una leva maggiore rispetto ai traders non professionali.

(Fonte: Bp Prime – Data: 30 settembre 2019)

Formazione e assistenza

Un aspetto che non sempre le recensioni sottolineano adeguatamente è quello della formazione e dell’assistenza, che invece rimangono un servizio fondamentale, proprio per l’assenza di un referente fisico al quale rivolgersi (avendo un rapporto interamente a distanza). Su Bp Prime non troviamo una sezione generica dedicata alle faq, di fatti per avere informazioni dettagliate bisogna passare per l’account manager. Quindi anche l’assistenza segue questo canale in modo privilegiato. In particolare con il broker inglese è possibile utilizzare:

  • e-mail (supporto e assistenza e-mail support@bpprime.com);
  • le chiamate, usando come contatto fuori dal Regno Unito: +44 (0)20 3745 7101;
  • chat (con operatore italiano, accessibile direttamente dal sito).

webinar slogan

Invece per la formazione non si hanno parti dedicate a lezioni generiche ma si punta più sui webinar e seminari. Le informazioni aggiornate su webinar e seminari sono disponibili sul sito ufficiale.